Çay La cucina turca raccoglie l’eredità della cucina ottomana ed è universalmente considerata come una fra le più importanti del Mondo, potendo offire un vasto campionario di specialità tipiche e avendo peraltro largamente influenzato molte cucine occidentali.

E’ forse proprio nella cucina che si vede maggiormente quella fusione perfetta fra il Mediterraneo e l’Asia che la Turchia rappresenta. Un mix unico per equilibrio ed originalità, laddove le spezie profumate si mescolano con l’olio d’oliva, i sapori forti di montone e agnello convivono con piatti a base di verdure fresche. Una cucina estremamente varia, colorata, ricca, precisa, con ricette quasi codificate.

In questa sezione parleremo di tutte quelle che possono essere considerate specialità tipiche della Turchia e del cosiddetto street food. Il cibo di strada assume un’importanza fondamentale all’interno di Istanbul, conoscerlo, provarlo e capirlo significa entrare nell’anima della città, è un’esperienza a cui non ci si deve sottrarre.

Faremo quindi chiarezza sul Kebap, distinguendo fra i mille modi in cui può essere degustata la carne arrosto con faraoniche tavolate all’interno dei ristoranti (Adana Kebap, Urfa Kebap, Şiş Kebap etc. etc.), parlando del Döner Ekmek che in sostanza è il panino ormai diffuso ampiamente in Italia e che viene erroneamente chiamato Kebap, non trascurando neppure l’importanza dell’Iskender Kebap (modo di servire il Döner Kebap nei piatti nato a Bursa e diffusosi rapidamente), e infine illustrando le qualità del Dürüm (il nostro favorito) maniera molto diffusa di servire l’Adana Kebap a mo’ di piadina arrotolata.

I prodotti tipici sono davvero innumerevoli e contiamo di parlare specificamente di ognuno di essi. Qui accontentatevi della seguente gallery fotografica peraltro non esaustiva:

…e moltissimi altri!

Articoli relazionati:

–> Pasqua 2010 ad Istanbul

Ancora nessun voto.
Please wait...

24
Lascia un commento

avatar
15 Comment threads
9 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
19 Comment authors
emy Elle monica laura roberta Recent comment authors
monica
Ospite
monica

salve, vorrei sapere quaale locale consigliate dove trovare anche piatti vegani, senza alcin derivato della carne.
grazie mille

laura
Ospite
laura

Andrò a Istanbul dal 3 al 7 dicembre con mio marito che è celiaco. Alloggeremo al Golden Horn Sultanhamet. Potete aiutarci indicandoci quali piatti tipici non contengono glutine o dove possiamo trovare ristoranti( buoni) adatti anche a celiaci, possibilmente a distanza ragionevole dal nostro albergo? Grazie, anche per la miniera di informazioi che offrite!

emy
Ospite
emy

Ciao andrò ad Istanbul con mio marito a capodanno e alloggeremo anche noi al golden horn volevo sapere cm vi siete trovati e qlk consiglio in generale

roberta
Ospite
roberta

ciao, sono una “poverina” intollerante al lattosio, ma molto golosa! per cui, volevo qualche dritta su quali piatti tipici posso lanciarmi e quali invece devo evitare.
grazie mille!

Elle
Ospite
Elle

Ciao! ho appena visto questo sito e sono in procinto di partire per Istanbul (lunedì) e devo dire che trovo cose moltissimo interessanti ma quello che ora mi colpisce di più è il tuo messaggio… anche io sono intollerante al lattosio e volevo sapere, se possibile, come e cosa hai trovato in loco da mangiare.. grazie mille e spero di rendermi utile anche io al mio rientro mettendo quante più info utili….

GIOVANNI
Ospite
GIOVANNI

Gentilissimo Can ,innanzitutto complimenti per il vostro sito e per le eccellenti competenze in possesso per prestare un servizio veramente utile.
Ho prenotato un viaggio di 5 gg ad Istanbul per giugno 2013, con mia moglie e i miei due ragazzi 12 e 10 anni ,e mi chiedevo (vista l’età dei ragazzi) se ci sono rischi di imbattermi nella famigerata “diarrea del viaggiatore” o altro. Eventualmente quali precauzioni adottare e quali cibi o bevande evitare?
Avete esperienze in merito?
ne approfitto ,inoltre , per chiedere in che modo posso prenotare una visita giudata per i quatieri di fener, balat e fathi ? quanto tempo prima devo contattarvi?
Grazie per la cortese attenzione GIOVANNI e Family

Stefano
Ospite
Stefano

Ho già l’acquolina in bocca! Volevo chiedere consigli su che cibi tipici posso portarmi a casa? Nello specifico, cosa riesce a superare indenne un viaggio in aereo di 2 ore e 4 ore di treno?

Ps tornando da stoccolma dopo un viaggio di 13 ore, per ero giunto a casa la mia treccia svedese aveva raggiunto l’autocoscienza, insomma vorrei evitare una seconda esperienza del genere.
Grazie 🙂

Emanuele
Ospite
Emanuele

Ho scoperto solo oggi il vostro sito…interessante guida relativa a cosa mangiare, ma dove posso trovare info relative ad ogni singolo piatto o specialità?
grazie

Daniela
Ospite
Daniela

sito interessantissimo, devo leggermelo tutto prima del mio capodanno a Istanbul!
Un consiglio: sono incinta e devo evitare cibi crudi (comprese le verdure) per il rischio toxoplasmosi: come fare? chiedo il kebap senza verdure? di solito mettono insalata cruda nei piatti come accompagnamento della carne?
grazie!! Daniela

Özke
Ospite
Özke
Insalata cruda si mangia in abbondanza sia con kebap che con altri piatti come accompagnamento. Voi fate presente che non la preferite, in turco ‘Salata istemiyoruz.’
Daniela
Ospite
Daniela

grazie mille! lasceremo un commento al nostro ritorno! 🙂

anna
Ospite
anna

bellissime foto dei piatti tipici ma non c’è nessuna spiegazione di cosa contengono!

Francesca
Ospite
Francesca

Complimenti per il sito!davvero bravi!
piccola domanda: piatti e luoghi dove gustarli consigliati per i vegeteriani???
grazie!

Özke
Ospite
Özke

Ciao, i vegetariani secondo me sono fortunati in Turchia, al contrario di quello che si pensa, perchè la cucina turca è basata sulle verdure. Basta andare in una qualsiasi ‘esnaf lokantası’ (trattoria turca) e chiedere per ‘zeytinyağlılar’ o un ‘etsiz yemek’ accompagnato con un buon pilav. Fra l’altro abbiamo già consigliato una piccola locanda che si chiama Üçüncü Mevkii nel nostro articolo sui ristoranti.

Tom
Ospite
Tom

Mi unisco alla valanga di ringraziamenti, il vostro sito é stato utilissimo per il mio soggiorno a Istanbul!
Riguardo il cibo, mi é piaciuto davvero tutto. Dai fagioloni del Fasuli alle cozze fritte (attenzione, creano dipendenza).

Una richiesta, se possibile: Riusciresti a linkarmi una buona ricetta per la zuppa di lenticchie? Non ne ricordo il nome in turco, ma si trovava praticamente ovunque. Mi piacerebbe provare a farla qui a casa.
Grazie ancora!

mfdf84
Ospite
mfdf84

Ho mangiato benissimo ad Istanbul!!! Ho provato di tutto e consiglio tutto…ovviamente, c’è stata qualche pietanza che non mi ha fatto impazzire ma non mi sono pentita di averla assaggiata. Ad esempio, sono rimasta un po’ delusa dai dolci. L’unica cosa che ho evitato sono state le cozze.

Marina Bini
Ospite
Marina Bini

Le foto sulla cucina tipica sono molto belle ma dove trovo la spiegazione di ciascuna (sostanzialmente gli ingrdienti)

Luca Zolli
Ospite
Luca Zolli

Grazie ancora: siete una vera miniera. Dovrò, però, documentarmi benissimo e leggere tutte le preziosissime informazioni del vostro splendido sito prima di partire. Sulla possibile origine di alcuni piatti però ho un’idea un po’diversa. Premesso che non conosco quasi per niente, se non indirettamente ed in modo troppo sommario, la cucina turca, personalmente penso che l’influenza della cucina romano-ortodossa, impropriamente detta ” bizantina” sia molto più profonda di quanto si sospetti. Analogamente all’influenza in altri settori sia nell’area occidente che in quella islamica, dominate in precedenza dall’Impero Romano d’Oriente, anche in cucina devono essere reperibili tracce vive di questa influenza. Nel Sud, dove politicamente il dominio romano-ortodosso dovette cedere molto prima a Longobardi, Franchi e Normanni sono tutt’ora rinvenibili tracce di piatti di origine tipicamente romano orientali, come, a titolo di puro esempio, la colva pugliese: http://www.buttalapasta.it/articolo/dolci-dei-morti-la-colva-pugliese/4559/ la cui origine è chiaramente la colliva che si trova in tutta l’area ortodossa dalla Russia alla Grecia, passando per la Romania, http://www.google.it/images?hl=it&rlz=1T4ADFA_itIT353IT356&q=coliva&um=1&ie=UTF-8&source=univ&ei=73svTPngO4yoOPWa0aAC&sa=X&oi=image_result_group&ct=title&resnum=4&ved=0CCMQsAQwAw e che si ritrova in altre varianti anche in Sicilia, Calabria e Campania. Sulla cucina ottomana, poi, credo che l’influenza “bizantina”, arricchita dalle tradizioni dei Longobardi d’Italia, dei Persiani (prima) e degli Arabi (poi ) sia stata grande, se non… Leggi il resto »

Luca Zolli
Ospite
Luca Zolli

In questo topic avete risposto in anticipo a quali sono, oltre al Kebab per il quale mio figlio va matto e che dovrò portare sicuramente nei posti dove si preparano i migliori…al mondo!, i piatti tipici turchi, ma dove mi consigliate di mangiarli ? Quali hanno origine nell’antica cultura romano-ortodossa di Ciostantinopoli ? Quali precauzioni devo prendere, per non stare male o creare problemi a mia moglie e a mio figlio ?

Grazie mille.
Luca

Costanza
Ospite
Costanza

Un URRA’ al Kumpir mangiato a Ortakoy all’ombra di una bellissima Moschea in riva al Bosforo…