visitare sultanahmetIstanbul è una città con 2700 anni di storia, segnata dalle dominazioni dei greci, dei romani e degli ottomani.

Bisanzio venne fondata da coloni greci di Megara nel 659 a.C. Con l’arrivo dei romani nel I sec d.C. la città mantenne inizialmente il suo nome originale, sino alla rifondazione della città per mano dell’Imperatore romano Costantino, in seguito alla quale nel 330 d-C. prese il nome di Costantinopoli.

Per più di mille anni Costantinopoli fu la capitale dell’Impero Romano d’Oriente, chiamato Impero Bizantino dagli storici.

In seguito alla conquista degli Ottomani, il 28 maggio 1453, la città continuò a mantenere il nome ufficiale di Costantinopoli, anche se veniva già chiamata Istanbul dai suoi abitanti. E’ solo a partire dal 1923, con la nascita della Repubblica Turca, che prese il nome definitivo di Istanbul.

Quella che oggi viene identificata come la Penisola Storica e che rappresenta solo una piccolissima parte di Istanbul, un tempo costituiva Costantinopoli. Tornando ancora più indietro nel tempo, l’estensione dell’intera Bisanzio greca era esattamente quella che al giorno d’oggi è compresa solo fra le mura di Palazzo Topkapi. Una cartina vi faciliterà la comprensione delle proporzioni.

Sultanahmet nel corso dei secoli è stata sempre il fulcro della città. E’ qui che ha avuto sede la corte dei sovrani bizantini, è sempre qui che i sultani ottomani hanno edificato il loro palazzo. E’ qui che sono stati eretti i luoghi di culto più imponenti, fra cui la Moschea di Sultanahmet, da cui prende il nome il quartiere odierno.

Il centro storico di Istanbul

Per questi motivi è abbastanza normale che la visita di Istanbul solitamente inizi da Sultanahmet. In poche centinaia di metri sono conservate le vestigia di due fra gli Imperi più importanti della storia dell’umanità.

Tutti i monumenti di cui parleremo in questo articolo si trovano in un’area molto limitata, le distanze fra i punti di interesse sono molto ridotte e ciò consente di poter effettuare la visita del centro storico comodamente a piedi nell’arco di 6/7 ore.

Qui di seguito trovate una sorta di indice dei monumenti principali di Sultanahmet, potete seguire i link per avere tutte le informazioni complete riguardo la loro storia, sugli orari di apertura, i prezzi dei biglietti ed i consigli per la visita.

Ippodromo

Ippodromo IstanbulL’antico Ippodromo di Costantinopoli, edificato da Settimio Severo agli inizi del III secolo, è difficilmente identificabile pur trovandosi all’interno di esso. L’At Meydanı (Piazza dei Cavalli in italiano) è uno spiazzo lungo 400 metri che costeggia lateralmente la Moschea Blu. Questa zona storicamente costituiva il vero centro di Costantinopoli, è qui che si svolgevano i giochi e le corse con le bighe, qui si celebravano le feste e le manifestazioni politiche. La parte superiore della spina era piena di statue e opere d’arte. Solo tre di queste sono visibili a tutt’oggi: l’Obelisco di Teodosio, la Colonna Serpentina e la Colonna di Costantino VII. Per maggiori informazioni: Visitare l’Ippodromo

 

Santa Sofia

Santa SofiaLa Basilica di Santa Sofia (Aya Sofia in turco, Hagia Sophia in greco) è il gioiello dell’architettura bizantina, dedicata alla Divina Sapienza. Porta splendidamente i suoi quasi 1500 anni d’età, fu trasformata in moschea, per volere di Mehmet II, durante la presa della città da parte degli Ottomani nel 1453. Oggi, l’uso di Santa Sofia come luogo di culto (moschea o chiesa) è proibito, ma rimane uno dei luoghi più suggestivi da visitare per tutti i turisti che vengono per la prima volta a Istanbul e decidono di visitare l’area di Sultanahmet. Per maggiori informazioni: Visitare Santa Sofia

 

Moschea Blu

Moschea BluLe cupole a cascata e i sei minareti sottili della Moschea di Sultanahmet (Sultanahmet Camii in turco), meglio conosciuta come la “Moschea Blu”, dominano lo skyline di Istanbul. Una delle caratteristiche più notevoli della Moschea Blu è visibile da molto lontano: i suoi sei minareti. Si tratta dı una caratteristica singolare, in quanto la maggior parte delle moschee ne hanno quattro, due, o anche solo uno. Nessun elemento esterno è blu, il nome deriva dalle maioliche blu all’interno, che tappezzano l’altissimo soffitto illuminato da 260 finestre. Fu la prima moschea imperiale costruita ad Istanbul dopo la moschea di Solimano. Per maggiori informazioni: Visitare la Moschea Blu

 

Palazzo Topkapi

Palazzo TopkapiTopkapı, che in lingua turca significa “Porta del Cannone”, era la residenza dei sultani ottomani. Venne concluso nel 1478, venticinque anni dopo la presa di Costantinopoli da parte delle armate del sultano ottomano Mehmet II. All’interno del Serraglio abitarono ventisei dei trentasei sultani dell’Impero Ottomano, un insieme eterogeneo di chioschi, harem, corridoi, belvedere, ampi cortili abbelliti da giardini rigogliosi e fontane. Nel 1924 Topkapi venne trasformato in Museo, oggi i visitatori possono visitare solo una piccola parte di quella che poteva considerarsi a tutti gli effetti la cittadella imperiale. Per maggiori informazioni: Visitare Palazzo Topkapi

 

Basilica Cisterna

Basilica CisternaLa Basilica Cisterna, (in turco Yerebatan Sarnici che significa “il palazzo inghiottito”) è uno dei monumenti più visitati di Istanbul. È stata costruita dall’imperatore Costantino nel IV secolo e fu poi ampliata dall’imperatore Giustiniano nel 532. Scoperta per caso sul finire del XIX secolo la cisterna è stata sottoposta a ristrutturazione nel 1985 ed è stata aperta al pubblico solo nel settembre del 1987. Il serbatoio della Cisterna oggi si presenta come un enorme spazio sotterraneo in cui trovano spazio 336 colonne alte 9 metri e distanziate l’una dall’altra di 4,90 m. L’ambiente è ancora in ottimo stato conservativo, tanto da mantenere acqua sul fondo, sufficiente per far sopravvivere numerosi pesci. Per maggiori informazioni: Visitare la Basilica Cisterna

 

Santa Irene

Santa Irene

All’interno della prima cinta muraria di Topkapi, si trova una delle prime chiese cristiane innalzate dai Bizantini, Hagia Irene. Consacrata alla Pace Divina, ospitò il secondo concilio ecumenico e svolse la funzione di Cattedrale sino all’apertura di Santa Sofia. Al suo interno si presenta spoglia, con gli accessi sgombri, testimonianza del periodo cristiano iconoclasta che vietava qualsiasi immagine figurativa. Una sola grande croce su fondo oro è l’unico resto presente sulla calotta dell’abside. Questa caratteristica, unita alla perfezione stilistica dell’architettura con pianta a croce greca, conferisce a Sant’Irene un’atmosfera del tutto particolare, rigida e severa. Per maggiori informazioni: Visitare Santa Irene

 

Museo Archeologico

Museo Archeologico Istanbul

Sempre all’interno della prima cinta muraria di Topkapi, si trova il Museo Archeologico, fondato alla fine dell’800 da Osman Hamdi Bey per raccogliere un numero incalcolabile di tesori archeologici di origine greca, romana e bizantina. Si tratta di un Museo dalle enormi dimensioni che può essere inserito sicuramente fra i più rilevanti del Mondo nel settore. Una visita non può durare meno di 3 ore quindi il Museo è consigliato ai veri appassionati del genere e poco consigliato a chi arriva ad Istanbul per la prima volta con solo tre o quattro giorni a disposizione. Per maggiori informazioni: Visitare Il Museo Archeologico

 

Piccola Santa Sofia

Piccola Santa Sofia

La moschea chiamata Piccola Santa Sofia (Küçük Ayasofya Camii), a dieci minuti a piedi in discesa dalla Moschea Blu di Sultanahmet, è stata costruita nel 530 d.C. dall’imperatore bizantino Giustiniano e da sua moglie Teodora prendendo il nome di Chiesa dei Santi Sergio e Bacco. Essendo dello stesso periodo architettonico, e con una vasta cupola, sembrava uno studio per la grande Chiesa di Giustiniano di Santa Sofia, da qui il suo nome, che sembra aver preso, quando fu convertita in moschea nel 1500. Un ampio restauro è stato completato nel 2007, e oggi l’aspetto di abbandono che aveva avuto per tanti secoli è stato sostituito da un aspetto pulito, delicato, che la rende molto gradevole ai visitatori. Per maggiori informazioni: Visitare la Piccola Santa Sofia

 

CHE COSA E’ IL MUSEUM PASS

Il Museum Pass è una carta prepagata che consente l’accesso ad una serie di monumenti. Il pass ha una validità di 5 giorni ed il costo è 185 lire (circa 27 euro).

All’interno del pass sono inclusi anche alcuni monumenti poco rilevanti che molto spesso non si visitano, mentre ad esempio non sono inclusi monumenti molto importanti come la Cisterna Basilica e la Torre di Galata (che hanno una gestione municipale e non statale).

L’acquisto risulta quindi a volte non conveniente, maggiori informazioni sul Museum Pass si trovano qui.

La Müze Kart, di cui spesso parlano erroneamente alcune guide cartacee, è riservata solo ai cittadini turchi e quindi non può essere acquistata dai turisti.

VISITE GUIDATE

Visitare Sultanahmet con una visita guidata: come Agenzia Turistica siamo in grado di organizzare visite guidate sia private che di gruppo.

Le guide ufficiali di nostra fiducia parlano tutte perfettamente italiano ed oltre a fornire fondamentali informazioni di carattere storico ed artistico all’interno di tutti i monumenti, permettono di saltare le code all’ingresso, godendo di corsie preferenziali.

Una visita dei monumenti principali di Sultanahmet con una guida può essere completata nel giro di 6/7 ore.

Potete trovare centinaia di recensioni riguardo i nostri servizi sia nella relativa sezione del nostro blog, sia su tripadvisor. Per maggiori informazioni potete contattarci al nostro indirizzo e-mail.

26
Lascia un commento

avatar
22 Comment threads
4 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
24 Comment authors
Cinzia Biagio Nuccio Elena LUCIO De vecchi tiziana Recent comment authors
Cinzia
Ospite
Cinzia

Buongiorno sarò ad istanbul dal 30 dicembre al 2 gennaio vorrei visitare santa Sofia moschea blu palazzo topkaki e cisterna. Visto i gg di chiusura e festività vorrei trovare la giornata migliore per la visita. Mi potete dare indicazioni in merito? Siamo in due e valuteremo anche una visita guidata mi potete dare prezzi e disponibilità?
Grazie
Cinzia

Biagio Nuccio
Ospite
Biagio Nuccio

Ottime e utili info grazie Biagio

Elena
Ospite
Elena

Ciao, siamo una coppia che verrà a Istanbul il 7 e 8 dicembre. Vorremmo dedicare la prima giornata a Sultanahmet e poi accettiamo consigli per sfruttare al meglio il secondo giorno. Ci potete fornire un preventivo per guida italiana un giorno a Sultanahmet e qualche dritta x il secondo itinerario? Grazie mille!

Biagio Nuccio
Ospite
Biagio Nuccio

mi accodo, anche noi siamo una coppia e ci farebbe comodo una guida italiana per da 1 a 3 giorni periodo dal 31 Agosto al 8 di Settembre o magari qualche dritta grazie saluti Biagio da Catania

LUCIO De vecchi
Ospite
LUCIO De vecchi

Visiterò Istanbul dal 2 al 5 marzo. Siamo 6 persone italiane. Mi potete per favore proporre qualche tour guidato con guida parlante italiano X visitare i luoghi più belli di Istanbul .

Grazie

Lucio

tiziana
Ospite
tiziana

Salve, vorrei visitare Instambul , ma sono da sola e non parlo inglese.
Verrei dal 14/4 sera, ripartendo il 17/4 sera.
Potete propormi qualche idea? Non sò bene come funziona il vostro sito, se ci sono gruppi a cui aggregarmi.

Grazie, Tiziana

mimma
Ospite
mimma

salve non so se è arrivata email cq siamo una coppia di bologna e vorremmo sapere prezzi di visita guidata istanbul e se , per caso , potreste anche venire a prenderci all’aeroporto saw il 27 ottobre 2015 arrivo previsto ore 19 (naturalmente anche il prezzo di questo viaggio cioè dall’aeroporto a sultahmed park hotel) grazie

francesco
Ospite
francesco

salve saremo ad istambul dal 2 al 6 settembre e vorremmo prenotare una guida
grazie

Maurizio
Ospite
Maurizio

2 genitori e 3 figli: saremo a Istanbul dal 5 al 10 luglio (giorni utili da 4 al 9). E’ possibile prenotare una visita guidata a Sultanahmet? Costo? Grazie.

ilaria
Ospite
ilaria

Buongiorno siamo una famiglia conposta da due adulti ed una bambina età 6 anni, ci troviamo a passare da Istanbul il 4 giugno con msc magnifica e volevamo sapere l’eventuale costo per visitare la parte della moschea blu , cisterna etc.. e i dettagli per fare tale escursione.
inoltre volevamo chiedere un consiglio sulla situazione del paese per pericoli di origine interna ( attentati etc..)
Grazie per la disponibilità.

Albos
Ospite
Albos

Salve . Mi aggrego alla richiesta saremo ad Istanbul 04/06/ p.v., siamo una coppia in viaggio con Msc crociere, vorremmo visitare i monumenti più importanti , Moschea Blu,Santa Sofia, Basilica Cisterna, Palazzo Topkapi, Gran Bazar e Bazar Egiziano per conoscenza di questa bellissima città.
Desidererei conoscere il Vs. programma ed i costi del servizio. Grazie infinite.
In attesa di una Vs. gentile risposta Vi saluto cordialmente

Bruno
Ospite

Buongiorno, siamo una coppia con bimba di 12 anni che vorrebbe visitare istanbul verso la terza settimana di giugno, secondo voi conviene venire in questo periodo ( e non solo climatico ma anche politico) o puo’ essere pericoloso
? Eventulmente saremmo molto interessati a poter avere una guida in italiano per sultanhamet , quali sono i costi per giornata? Grazie mille per la risposta che vorrete darci.

Vito
Ospite
Vito

Siamo 6 persone e saremo a Istanbul dal 18 al 20 giugno p.v. Gradiremmo avere per quel periodo una guida che parlasse la nostra lingua e che ci guidasse a visitare Sultanahmet e altri luoghi. Perciò avere possibilmente più informazioni possibili.
Nell’attesa ringrazio. Vito

carlotta
Ospite
carlotta

Buongiorno, sono Carlotta Santandrea, ho 51 anni e verrò a Istanbul con mio marito e mia figlia di 15 anni dal 01/04 al 07/04. Vorremmo partecipare a tutte e 3 le vostre visite guidate. Mi piacerebbe incominciare subito da giovedì 02/04.
grazie a presto

carla galantin
Ospite
carla galantin

siamo 4 signore ,vorremmo visitare il 18 aprile i quartieri di fener e baiat con una vostra guida. ci potete informare dei costi?

giorgio
Ospite
giorgio

buongiorno, è possibile avere prezzi giornalieri per una guida privata parlante italiano per un piccolo gruppo di 7 persone? giorni 24 25 26 aprile due di questi giorni ed eventualmente gli intinerari proposti?

carmen
Ospite
carmen

salve,
mio marito e io siamo fino il 25 a istanbul e vorremo visitare sultanahamed con una guida. Sarebbe possibile aggregarci al vostro gruppo?
Grazie carmen e nino

Marco
Ospite
Marco

Buonasera. Arriveremo ad Istanbul il primo aprile. E’ possibile avere qualche indicazione e, ovviamente il prezzo, in merito al servizio che potete offrire per visitare il Topkapi. Saremo in quattro. Un caro saluto

Barbara
Ospite
Barbara

buongiorno, è possibile avere prezzi giornalieri per una guida privata parlante italiano per un piccolo gruppo di 2/3 persone?…grazie

GIULIA
Ospite
GIULIA

sono stata ad Istanbul per la seconda volta quest’estate. Una città magnifica in cui tornerò sicuramente. Ho partecipato alla visita guidata nei quartieri asiatici e la consiglio vivamente!!
un saluto al fantastico ragazzo che ci ha accompagnato…che a distanza di mesi non ricordo il nome!! ma solo l’accento romano!!

Antonella
Ospite
Antonella

Ciao a tutti sono a Istanbul in questi giorni ed è una città bellissima e piena di sorprese. Ringrazio Gianluca per le innumerevoli indicazioni che fornisce sul sito. Sabato abbiamo fatto la gita dei quartieri antichi (Feneth Balat ecc) accompagnati da Kadir un ragazzo turco veramente molto simpatico e preparato. Ci ha dato un sacco di informazioni su quelle che sono le usanze e le tradizioni turche e lo ringrazio di cuore. Veramente una bellissima giornata all’insegna anche dell’allegria.

Boris
Ospite
Boris

Salve, io il 13 andrò ad istanbul e stavo controllando un po’ i musei da visitare. Che mi dite del museum pass? Come funziona di preciso? Si acquista senza problemi lì e posso entrare in tutti i musei? Mi sembra anche di aver capito che salterei le file..mi sono sbagliato?

Michele
Ospite

“IL TRISTE HAREM DI TOPKAPI e LE FANTASIE SESSUALI DELL’OCCIDENTE” Non c’è cosa più triste di un harem senza donne! E’ un po’ come una pasticceria senza dolci, una biblioteca senza libri… Le visitatrici, nell’harem del complesso di Topkapi, non mancano: quando dico “senza donne” intendo ovviamente dire senza odalische! Attraversando le fresche sale abbellite da piastrelle di Iznik e tappezzate in modo superbo per rendere la vita piacevole e morbida a sultani e principi, noi poveri visitatori del terzo millennio possiamo solo riprodurre mentalmente lo scenario tipico di un harem. L’harem: luogo reale e al tempo stesso tremendamente idealizzato dal viaggiatore occidentale; punto di sfogo per tutte le fantasie sessuali monogame dell’Occidente in cerca di disinibizione; paradiso perduto per l’uomo sposato e fedele appartenente alla sacra Chiesa di Roma; santuario della poligamia; ministero del potere sessuale; succursale del capriccio legalizzato; supermercato delle concubine; “centro di sensualità permanente”… Le stanze sono impregnate degli echi di orgasmi sultanici e della forzata tranquillità degli eunuchi. A darci il benvenuto nelle stanze del Sultano solo due sorridenti ragazze-custodi in divisa, libere cittadine della moderna Repubblica Turca di Ataturk: niente di più! Per assistere al “sogno vuoto” dell’harem si paga un biglietto a parte,… Leggi il resto »

Neraida
Ospite
Neraida

dando impressionato con la tua storia. E ‘fantastico

Michele
Ospite

Secondo voi quando Peter Jackson, regista de “IL SIGNORE DEGLI ANELLI”, ha girato le scene riguardanti le miniere di Moria, si è ispirato in parte alla Cisterna Basilica di Sultanahmet? Secondo me, sì!
Guardate questo video e ditemi se non c’è una somiglianza sconvolgente tra la YEREBATAN SARNICI e le Miniere di Moria della Terra di Mezzo! 🙂
http://www.youtube.com/watch?v=7DxHMUMIiiY&feature=related

ccactus
Ospite
ccactus

Bravo e…forza Juve ovviamente 😉
Saluti e complimenti anche alla dolce consorte
(un tifoso del rosario central)