Istanbul_Rapid_Transit_Map

Istanbul è una citta enorme, gigante, che cresce a ritmi molto rapidi e cambia di continuo in maniera quasi incontrollabile. Ha storicamente avuto molti problemi dal punto di vista urbanistico, culturale e sociale per via delle continue immigrazioni e gentrificazioni ma il problema più grande è sicuramente uno: il traffico.

Le difficoltà maggiori che si devono affrontare per risolvere il problema sono essenzialmente geografiche, la città è divisa non solo dal Bosforo ma anche dal Corno d’Oro, si sviluppa su varie colline, quindi i passaggi per evitare gli ostacoli sono limitati. Negli orari di punta è normale impiegare mezz’ora in macchina per percorrere un paio di chilometri.

Ovviamente tutti sono d’accordo su come risolvere il problema: migliorare il trasporto pubblico. E bisogna ammettere che negli ultimi 10 anni, pur permanendo ancora lontana la risoluzione del problema, sono stati fatti notevoli passi avanti.

Ad Istanbul purtroppo gran parte del trasporto pubblico è basato sugli autobus, la metropolitana è ancora limitata, anche se negli ultimi anni sono stati fatti molti investimenti in tal senso, raddoppiando i chilometri delle linee esistenti e procedendo con i lavori sulle nuove tre linee. Anche le scoperte archelogiche influiscono sulle tempistiche, avendo bloccato di fatto i lavori sulla linea di Yenikapı. Lo stesso tunnel che passa sotto il Bosforo (Marmaray) è stato bloccato per gli stessi motivi, tanto che si è deciso di aprire un museo proprio all’interno della nuova metro.

Per i turisti in visita ad Istanbul può essere sicuramente un problema capire l’organizzazione e la struttura del sistema di trasporto, districarsi fra le varie tariffe, scegliere fra i numerosi mezzi di trasporto a disposizione, valutarne le differenze e le peculiarità. Istanbul è una città che può essere visitata a piedi, ma considerando le distanze, qualora si decidesse di non usare mai i mezzi di trasporto, ci si priverebbe di visitare molte zone importanti.

Per quanto riguarda gli spostamenti da e verso gli aeroporti abbiamo scritto un articolo a parte e vi indirizziamo a questa sezione del nostro blog: DENTRO ISTANBUL

Abbiamo deciso in questo articolo di classificare tutti i mezzi pubblici e creare una guida ai mezzi pubblici per voi, descrivendone le principali caratteristiche e fornendo tutte le informazioni necessarie. Per rendere la trattazione più chiara possibile faremo riferimento alla cartina che si trova all’inizio dell’articolo, cliccatela per aumentare la dimensione e salvatela.

SPOSTARSI IN AUTOBUS A ISTANBUL

E’ il mezzo in assoluto più usato dagli abitanti di Istanbul e anche da noi, ha una rete molto capillare che copre tutta la città da Beylikdüzü a Pendik. Su alcune linee i collegamenti sono talmente frequenti che passa un autobus ogni 30 secondi, salvo poi bloccarsi per via del traffico. Sono in funzione fino alla mezzanotte ma per alcune tratte viaggiano 24 ore su 24.

Ci sono vari tipi di autobus. Quelli della Municipalità sono di colore: bianco-rosso (quelli più vecchi), verde (quelli più moderni) e viola (quelli eco-friendly introdotti da poco e che sostituiranno nelle previsioni tutti gli altri). Gli autobus blu invece sono per metà privatizzati, ma totalmente integrati nel sistema pubblico ed attuano le stesse tariffe, quindi per gli utenti non c’è nessuna differenza.

Normalmente non è un mezzo che viene molto usato dai turisti, perchè non è intuitivo districarsi fra le varie destinazioni e perchè gli autobus non passano da Sultanahmet. Ma all’occorrenza e vincendo la diffidenza iniziale possono rivelarsi molto utili. I capolinea da segnalare sono Eminönü, Kabataş, Taksim, Beşiktaş, Kadıköy, se vi trovate in qualsiasi zona della città e non sapete come riportarvi in centro, cercate la fermata più vicina e salite sul primo bus diretto ad Eminönü o a Taksim.

La società della Municipalità responsabile della circolazione degli autobus è la IETT.

LA METROPOLITANA DI ISTANBUL

Attualmente sono attive tre linee di metropolitana, indicate nella nostra cartina con le sigle M2, M3, M4 ed M6. La linea M2 è sicuramente quella più interessante per i turisti, dato che collega Taksim con la penisola storica, passando sul Corno d’Oro, grazie al Ponte di recente apertura. Può essere utile perchè collega il quartiere di Beyoglu e quello di Sultanahmet (la fermata si trova a Vezneciler, non lontano dal Gran Bazar). La linea prosegue verso sud fino a Yenikapı, mentre verso nord si dirige verso il centro finanziario della città, nella zona di Şişli e Levent. Le linee M5 ed M7 sono attualmente in costruzione. In funzione dalle ore 6 fino alle 24.

LA METROPOLITANA DI SUPERFICIE

Attualmente è attiva solo la linea indicata con la sigla M1, si tratta in sostanza di una metro ma non sotterranea, la linea va da Aksaray fino all’aeroporto Atatürk, è quindi molto comoda per gli spostamenti dall’aeroporto verso il centro come indicato nel nostro articolo più specifico sull’argomento. Altra fermata che potrebbe essere importante per i turisti è quella dell’Otogar, la grande stazione degli autobus, dalla quale partono pullman per tutte le destinazioni della Turchia. In funzione dalle ore 6 fino alle 24.

IL TRAM

Istanbul TramFortunatamente ha poco a che vedere con i tram italiani, è moderno, funzionale, comodissimo anche per disabili o carrozzine, veloce e puntuale (ne parte uno ogni 5 minuti). E’ strutturato su un’unica linea T1 che passa da Sultanahmet e tocca molte destinazioni importanti, per questo è assolutamente consigliato il suo utilizzo. I due capolinea sono Kabataş e Bağcılar. A Zeytinburnu è possibile effettuare il transfer per la linea M1 che conduce fino all’aeroporto Atatürk. In funzione dalle ore 6 fino alle 24. La società della Municipalità responsabile della circolazione di Metro e Tram è la Istanbul Ulaşım.

IL TÜNEL

La seconda metro più vecchia del mondo costruita nel 1875. In realtà si tratta di una funicolare sotterranea, chiaramente modernizzata, che collega Karaköy e la zona di Galata. Indicata nella cartina dalla sigla F2 è molto comoda per raggiungere rapidamente Istiklal quando ci si trova nei pressi del Ponte di Galata, evitandosi così una faticosa salita. Per il tragitto inverso non è strettamente necessario utilizzarla dato che ci vogliono 5 minuti a piedi. In funzione dalle ore 7 fino alle 22.45.

LA FUNICOLARE KABATAŞ-TAKSIM

E’ la seconda funicolare sotterranea di Istanbul, indicata con F1, inaugurata nel 2006. Collega lo snodo di Kabataş (capolinea del tram T1 ed importante porto per i traghetti) direttamente a Piazza Takism in meno di 2 minuti. In funzione dalle ore 6.15 fino alle 24.

Istanbul Nostalgic TramIL TRAM NOSTALGICO

 

Non solo pittoresco ma anche utile tram (T5) che percorre Istiklal Caddesi per tutta la sua lunghezza, partendo da Taksim ed arrivando fino a Tünel. Da utilizzare per scattare qualche bella foto ma anche se si ha fretta e si vuole evitare di percorre a piedi il chilometro e mezzo più affollato di Istanbul. Da una decina d’anni un tram gemello (T3) percorre un anello nel lato asiatico, nel quartiere di Kadıköy. In funzione dalle ore 7 fino alle 20.

 

IL METROBÜS

Una soluzione temporanea ma efficace realizzata dalla municipalità. E’ semplicemente un autobus che viaggia su una corsia preferenziale al centro della strada e quindi senza traffico (MB). Attua un percorso quasi circolare e periferico, serve prevalentemente ai pendolari quindi poco utile ai turisti.

MARMARAY

Si è fatto un gran parlare del nuovo tunnel che passa sotto il Bosforo, la linea MarmaRay infatti collega il lato europeo ed il lato asiatico di Istanbul con un tunnel sottomarino. Per i turisti in realtà il suo utilizzo non appare indispensabile, dato che volendo visitare il lato asiatico sicuramente il modo più suggestivo è raggiungerlo in 15 minuti con un traghetto. Anche arrivando all’aeroporto di Sabiha Gökçen sul lato asiatico sono sicuramente più funzionali e rapide altre soluzioni.

LA TELEFERICA Eyüp-Pierre Loti

Collega il porto di Eyüp sul Corno d’oro fino al panoramico Cafè Pierre Loti. In funzione dalle ore 8 alle 22.

800px-İstanbul_vapur_martı_eylül2I TRAGHETTI DI ISTANBUL

A Istanbul i traghetti (vapur) sono mezzi di trasporto molto usati specialmente da chi lavora nel lato Europeo ma abita nel lato asiatico o vice versa. E’ il metodo migliore per portarsi da una sponda all’altra della città ed anche per godersi una traversata sul Bosforo al prezzo di un normale biglietto. I due approdi sul lato asiatico sono Üsküdar e Kadıköy, mentre dal lato europeo i porti sono Eminönü, Kabataş e Beşiktaş. Le partenze sono molto frequenti e si possono visionare gli orari all’interno del sito di Şehir Hatları (la compagnia della municipalità). Importante anche ricordare che è possibile raggiungere facilmente le Isole dei Principi da Kabataş con 8 collegamenti giornalieri. Oltre a Şehir Hatları svolgono servizio di traghetti anche 2 compagnie private ma integrate all’interno del sistema di trasporto pubblico: Dentur e Turyol.

BIGLIETTI E TARIFFE

Prima di tutto vi informiamo di una cosa: Non esiste nessun tipo di abbonamento per i mezzi pubblici, nè giornaliero nè settimanale. Esiste solo un abbonamento mensile (Mavi Kart) riservato però solo ai cittadini turchi o ai residenti in Turchia. Gli studenti stranieri in Erasmus possono acquistare una speciale carta per studenti con tariffe agevolate.

Su molti dei mezzi pubblici finora citati è possibile utilizzare i gettoni (jeton) di plastica e di colore rosso. Il costo di un gettone è di 5 Lire e sono acquistabili facilmente dalle numerose macchinette o dai chioschi che si trovano alle fermate del tram, della metro o dei traghetti. Il funzionamento è semplice, si inserisce il gettone e si passa attraverso i tornelli. Fate però attenzione ad una cosa: per i traghetti non potete usare i gettoni validi per il tram e vice versa.

Ci sono però delle eccezioni, la più importante delle quali è costituita dagli autobus, in questi ultimi non vi sono tornelli e quindi non è possibile utilizzare i gettoni. Bisogna quindi per forza acquistare un biglietto elettronico (valido peraltro anche su tutti gli altri mezzi pubblici), che ha un prezzo di 5 Lire. E’ possibile anche acquistare un biglietto valido per due corse al prezzo di 8 Lire, per 5 corse al prezzo di 17 Lire e per 10 corse al prezzo di 32 Lire.

CHE COSA E’ LA ISTANBUL KART E COME SI USA

Istanbul KartIl nostro consiglio è però quello di acquistare la Istanbul Kart, una carta ricaricabile valida su tutti i mezzi pubblici. Utilizzando la Istanbul Kart si risparmia innanzi tutto sul prezzo della singola corsa, in quanto per qualsiasi mezzo pubblico si paga 2,60 Lire. Inoltre ogni qualvolta si effettua un transfer da un mezzo pubblico ad un altro (ad esempio se si prende un autobus e subito dopo si sale sulla metro, oppure se si prende un traghetto e subito dopo si sale su un tram) si ha diritto ad uno sconto a scalare, pagando 1,85 al primo transfer, 1,40 Lire al secondo transfer e 0,90 per i successivi, invece della tariffa piena. E’ possibile effettuare 5 transfer nell’arco di 2 ore.

La Istanbul Kart è comoda perchè è valida senza limiti di tempo, teoricamente vale per sempre, per averla si paga un deposito di 6 Lire ma prima di partire è possibile restituirla e sarà restituito l’importo.

Ovviamente non è necessario prendere più di una Istanbul Kart anche se si fa parte di un gruppo numeroso, ne basta una dato che è possibile ricaricarla col credito necessario per tutti, in questo modo però in caso di transfer lo sconto a scalare verrà applicato solo una volta.

Il credito che rimane sulla carta non è rimborsabile. Si trova in tutti i chioschi e macchinette alle fermate di tram, metro, autobus e traghetti, si può acquistare alle macchinette anche all’aeroporto Atatürk. Per utilizzarla è sufficiente farla passare davanti ai sensori dei tornelli ed attendere il bip di conferma. Si ricarica facilmente negli stessi chioschi in cui si acquista oppure tramite le apposite macchinette.

Alcune corse di autobus e di traghetti hanno delle tariffe maggiorate, ad esempio i traghetti per le Isole dei Principi e tutti gli autobus che attraversano il Ponte sul Bosforo applicano tariffa doppia.

ALTRI MEZZI DI TRASPORTO A ISTANBUL

dolmusCOSA SONO I DOLMUŞ E COME FUNZIONANO

Sono dei mini-bus che hanno la funzione di taxi collettivi molto diffusi in tutta la Turchia. Effettuano dei tragitti specifici e partono uno dietro l’altro non appena tutti i posti all’interno sono stati occupati. La parola dolmuş significa infatti “pieno”. I più tipici sono di colore giallo e hanno una capienza di 8 posti, ma sono diffusi anche quelli da 15 posti di colore azzurro chiaro. Le tratte più utili sono Taksim-Kadıköy e Taksim-Beşiktaş. Sono in funzione 24 ore su 24.

I TAXI

Istanbul é una delle città col numero di taxi più elevato al Mondo. In realtà è un mezzo molto usato dagli stessi abitanti e non solo dai turisti dato che effettivamente le tariffe sono convenienti, soprattutto se si è in 4 persone. La tariffa base è di 13 TL + 3 Lire ogni chilometro. I taxisti di Istanbul sono però famosi per fregare i turisti stranieri, ultimamente lo fanno sempre più spesso e con modalità davvero sfacciate. Fate quindi molta attenzione. Come regola generale bisognerebbe pretendere che venga inserito il tassametro, ma in questo caso se il taxista non è onesto potrebbe portarvi a spasso per un’ora riportandovi al punto di partenza.

E’ consigliabile quindi trattare il prezzo a priori, ma non sparate cifre a caso! Ci è capitato di sentire alcuni turisti felici di aver contrattato una tariffa di 25 Lire per un percorso che in realtà costerebbe la metà! Quindi sappiate che un tragitto standard Sultanahmet-Taksim oppure Taksim-Ortaköy dovrebbe costare in media sulle 25 Lire. E’ difficile che nel centro cittadino possiate fare tragitti superiori ai 7-8 chilometri, quindi al massimo si tratta di 30-35 Lire, se vi sparano il classico 50 Lire non pagate e chiamate la polizia!

Per maggiori informazioni riguardo i Taxi consigliamo la lettura di questo nostro articolo.

AUTOBUS DEL MARE (Deniz otobüsü)

La compagnia IDO effettua collegamenti veloci all’interno del Mar di Marmara, collegando Istanbul dal porto di Yenikapı fino a Bostancı, Isole dei Principi, Bandırma, Bursa, Yalova, Marmara Adası e Avşa Adası. Tariffe ed orari possono essere visionati sul sito dell’Ido.

Per adesso è tutto, abbiamo cercato di fare chiarezza su un argomento complesso e speriamo di essere stati utili. Per qualsiasi dubbio non chiarito dal nostro articolo potete intervenire nei commenti e siamo a disposizione per aiutarvi!

 

Potrebbero interessarti anche:
Migliori Ristoranti a Istanbul
Visite guidate a Istanbul

Vota se ti è piaciuto
[Total: 58 Average: 4.8]

75
Lascia un commento

avatar
51 Comment threads
24 Thread replies
5 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
61 Comment authors
BertoFEBBRONI STEFANOElisabettaAgostinaKETTI Recent comment authors
Berto
Ospite
Berto

Posso usare la Istanbul kart sui bus havaist che partono dal nuovo aeroporto verso il centro città? Grazie