Tour e workshop fotografici ad Istanbul

08-IR_architecture-landscape_7953-1024x682

La nostra attività di agenzia turistica ci ha visti fin dall’inizio rivolti verso un tipo di turismo non convenzionale, lontani dal turismo di massa. L’interesse che nutriamo verso itinerari più alternativi, quali quelli di Fener e Balat e del lato asiatico è dovuto ad una serie di ragioni, che risultano evidenti alla lettura dei nostri articoli.

Un motivo importante e da non trascurare è la rilevanza che tali itinerari possiedono dal punto di vista fotografico. Le architetture di vari periodi, panorami e scorci pittoreschi, le scene di vita quotidiana, costituiscono fonti di ispirazione inesauribili per gli appassionati di fotografia.

Durante lo svolgimento dei nostri tour, ci siamo resi conto di quanto la diffusione delle fotocamere digitali abbia incrementato la passione per la fotografia; reflex, fotocamere compatte ma anche semplicemente i più moderni modelli di smartphone producono immagini di alta qualità alla portata di tutti.

Abbiamo nel frattempo ricevuto molte richieste di persone interessate a svolgere dei veri e propri tour fotografici. Ciò che in passato ci ha trattenuto dall’organizzarli è stata la volontà di cercare la formula giusta.

L’idea di fondo che ci ha motivati è quella di offrire un tour fotografico che non sia una semplice passeggiata alla ricerca di cliché da immortalare bensì un percorso ragionato, in grado di fornire una chiave di lettura del contesto sociale, spesso complesso ma comunque ricchissimo, che la città nasconde dietro alle sue meraviglie.

Non bisogna peraltro tralasciare gli aspetti tecnici, un fotografo amatoriale spesso possiede solo conoscenze molto basiche, e bastano pochi consigli di un esperto per ottenere risultati decisamente migliori.

Una volta codificata la formula giusta abbiamo avuto la fortuna di trovare il collaboratore giusto: Italo Rondinella, è un fotografo documentarista nomade ma con una base ad Istanbul. Il suo lavoro si concentra sui temi sociali in Europa e Medio Oriente. Le sue foto sono state pubblicate sulle principali riviste internazionali di politica e attualità ed è stato, inoltre, fotografo ufficiale della Biennale di Venezia nelle ultime 3 edizioni della Mostra Internazionale d’Arte e di Architettura

Con Italo durante tutto il mese di agosto 2015 organizzeremo tour fotografici giornalieri, ed avremo la possibilità di programmare alcuni workshop della durata di due giorni, in cui si darà importanza anche alla fase di editing, aspetto ormai fondamentale in fotografia.

Per maggiori informazioni sia riguardo i tour giornalieri, sia riguardo i workshop, vi preghiamo di contattarci via mail, vi forniremo tutta la documentazione necessaria.

Foto © Italo Rondinella

7 thoughts on “Tour e workshop fotografici ad Istanbul

  1. mery

    io ed alcune amiche adoriamo Istanbul,la visita annuale ed anche 2 volte l’anno per noi e’ irrinunciabile, ultima visita di alcuni giorni marzo 2016 dopo 2 giorni dal nostro ritorno l’attentato, come al solito giorni meravigliosi, per me’ Istanbul e’ come una droga, la trovo splendida, la mi sento a casa: io sono del parere che il nostro destino e’ segnato quindi non mi spaventano iterroristi, ho avuto il piacere alcuni anni fa’ di unirmi al vostro gruppo per una escursione, vi ho trovato gentili e competenti, la prossima spero presto sara’ la visita alla parte asiatica. a presto, grazie mery

  2. Giulia

    Abbiamo da poco più di una settimana concluso il tour di tre giorni ad Istanbul con Caglar. Non è solo un ragazzo simpatico e professionale, ma anche educato e sensibile, con un profondo rispetto per il turista. Eravamo giá stati ad Istanbul, ma grazie a lui l’abbiamo vista con altri occhi. Vi ringraziamo per la disponibilitá che avete dimostrato nei giorni prima della partenza, siamo pienamente soddisfatti.

  3. Sara

    salve! Saremo in due a Istanbul dsll’11 al 16 agosto e vorrei informazioni su tariffe e disponibilità per la visita guidata ai quartieri di Fener e Balat. Grazie!
    Sara

  4. Guido

    Il 30 giugno con altri 9 amici/figli (gruppo di Roma) abbiamo fatto un gran bel giro per quartieri e moschee molto interessanti di Istanbul. Facciamo i complimenti a Kadir per la competenza e la passione che ha espresso per tutto il giorno, e la capacità di mantenere sempre vivo il nostro interesse. Alla fine ci ha accompagnato a prendere il battello per un giro sul bosforo, assicurandosi che tutto fosse a posto. Gran bella giornata e complimenti ed un grazie a Kadir.
    Guido ed i sui amici

  5. Emiliano

    Siamo stati ad Istanbul nel settembre 2014 ed abbiamo scelto due dei tour proposti da Scoprireistanbul, ci siamo trovati benissimo! Le visite sono molto ben organizzate, sia come tempistiche che come spiegazioni delle guide, consentono di vedere tutte quelle cose che agli occhi di un turista passerebbero inosservate oppure risulterebbero nascoste. Le guide vi faranno aprire gli occhi e vi accompagneranno in posti che meritano una visita almeno al pari della zona di Sultanahmet, vi trasformeranno da turisti a viaggiatori!
    Complimenti per questa nuova iniziativa! Magari ci fosse stata già l’anno scorso, da appassionato fotografo sarebbe stato un tour irrinunciabile! Istanbul offre così tanti spunti ed ispira molto con la sua vita frenetica ma non caotica!

    Grazie ancora a tutti, menione d’onore per Entela che si è rivelata una guida preparatissima e simpaticissima consigliandoci anche il posto più buono dove mangiare buryan e ayran!

  6. MICHELA TASSI

    Complimenti ragazzi il tour di FATIH FENER BALAT con Kadir come guida è stato bellissimo..superbo…ma sopratutto un abbraccio forte ed “un sei fantastico” a colui che ci ha fatto scoprire questa parte nascosta di Istanbul…
    Oltre ad essere davvero bravo e paziente ha una conoscenza così profonda della sua cultura e della storia che ci ha resi attenti ed appassionati…
    Grazie Kadir davvero!!!!!!
    Un bacio dalla Toscana

  7. Franca

    Il tour della Turchia dal 25maggio al 1 giugno 2015 è stato meraviglioso. Nessuna sensazione di rischio o pericolo. Ha ragione Can :io mi sento meno sicura in Italia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *