La moschea chiamata Piccola Santa Sofia (Küçük Ayasofya Camii), a dieci minuti a piedi in discesa dalla Moschea Blu di Sultanahmet, è stata costruita nel 530 d.C. dall’imperatore bizantino Giustiniano e da sua moglie Teodora prendendo il nome di Chiesa dei Santi Sergio e Bacco.

Essendo dello stesso periodo architettonico, e con una vasta cupola, sembrava uno studio per la grande Chiesa di Giustiniano di Santa Sofia, da qui il suo nome, che sembra aver preso, quando fu convertita in moschea nel 1500.

Un ampio restauro all’interno, all’esterno e su tutta la struttura è stato completato nel novembre 2007, e oggi l’aspetto di disuso e abbandono che aveva avuto per tanti secoli è stato sostituito da un aspetto pulito, delicato, che la rende molto gradevole ai visitatori.

Sia gli esterni che gli interni sembrano praticamente nuovi di zecca, con intonaco liscio e vernice fresca. Lo stile ottomano della decorazione interna è piacevole per una moschea, ma non ha alcuna somiglianza con ciò che l’edificio doveva apparire in epoca bizantina, quando i mosaici in oro nella cupola e i marmi colorati brillavano sulle pareti.

Alcuni bellissimi elementi decorativi del VI secolo rimangono, comunque. Da notare la pianta ottagonale irregolare, e le colonne rosse e verdi sormontate da capitelli di marmo bizantino finemente intagliato. Sopra i capitelli, una banda di marmo con lettere greche in rilievo offre la prova del primo utilizzo dell’edificio.

Per trovare la moschea, a piedi, bisogna costeggiare il lato orientale della Moschea Blu, attraversare l’Arasta Bazar, e proseguire diritto verso il mare di Marmara. La cupola pianeggiante della Küçük Ayasofya Camii comparirà scendendo dalla collina.

Nelle vicinanze della Piccola Santa Sofia:

Sulla via che scende verso il quartiere Kadırga, in cui dove si trova La piccola Santa Sofia, in Su Terazisi Sokak, c’é una piccola gemma, la Moschea di Sokollu Paşa. La moschea è stata progettata da Mimar Sinan nel 1571 per il gran visir Sokollu Mehmet Pasha. La Moschea è purtroppo quasi sempre chiusa.

Orari di apertura della Piccola Santa Sofia e consigli per la visita

Come già detto, le moschee sono aperte tutti i giorni dall’alba al tramonto, quindi in inverno l’orario di apertura è evidentemente ridotto rispetto all’estate.

Le moschee non sono visitabili durante gli orari di preghiera, tali orari non sono fissi e variano di giorno in giorno essendo legati al sorgere del sole. La preghiera dura circa 30 minuti. Il venerdì, giorno sacro dell’Islam, la Moschea non è visitabile di mattina fino alle ore 14.

Le moschee sono luoghi di culto quindi l’entrata è gratuita, non c’è nessun biglietto da pagare. Come in tutti i luoghi di culto è necessario avere un abbigliamento rispettoso, non sono ammesse spalle scoperte e pantaloncini corti.

VISITE GUIDATE

Visitare Sultanahmet: come Agenzia Turistica siamo in grado di organizzare visite guidate sia private che di gruppo. Le guide ufficiali di nostra fiducia parlano tutte perfettamente italiano ed oltre a fornire fondamentali informazioni di carattere storico ed artistico, permettono di saltare le code all’ingresso dei monumenti, godendo di corsie preferenziali.

Una visita dei monumenti principali di Sultanahmet può essere completata nel giro di 6/7 ore.

Potete trovare centinaia di recensioni riguardo i nostri servizi sia nella relativa sezione del nostro blog, sia su tripadvisor. Per maggiori informazioni potete contattarci al nostro indirizzo e-mail o lasciare un commento qui sotto.

Vota se ti è piaciuto
[Total: 1 Average: 5]

Lascia un commento

avatar