Per molto tempo abbiamo posticipato la pubblicazione di un articolo che avesse come tema le assicurazioni sanitarie di viaggio.

La salute è un tema delicato e quando si parla di assicurazioni si va su un piano estremamente soggettivo e personale. Ogni persona ha una percezione del rischio diversa, quindi è molto difficile se non impossibile poter dare dei consigli al riguardo.

E’ necessario stipulare un’assicurazione sanitaria per viaggiare in Turchia?

Molto spesso in realtà in questi anni ci sono arrivate mail da persone che ci ponevano domande sul tema. E’ necessario o consigliato stipulare un’assicurazione sanitaria per viaggiare in Turchia? La risposta era sempre difficile, d’altra parte anche noi siamo assidui viaggiatori, ed ammettiamo che nei nostri viaggi non abbiamo mai stipulato assicurazioni sanitarie. Ma la percezione del rischio di una coppia giovane è certamente diversa rispetto a chi viaggia con bambini, oppure a persone più anziane, o semplicemente a persone meno abituate a viaggiare e che vogliono essere tranquille su ogni aspetto del viaggio.

Ci limitavamo a rispondere che l’assicurazione sanitaria per viaggiare in Turchia non era strettamente necessaria, ma che comunque è consigliabile per chi vuole stare tranquillo ed avere una certa garanzia in caso di imprevisti. La Turchia infatti non fa parte della Comunità Europea e quindi non ha nessuna convenzione sanitaria con l’Italia.

Il sistema sanitario statale è molto efficiente ed anche le numerose cliniche private forniscono un servizio di ottimo livello, tanto che la Turchia è una delle principali destinazioni del turismo medico internazionale. Quindi in caso di necessità sarete sicuramente in buone mani.

Il Covid-19: viaggiare sicuri ai tempi del Coronavirus

Ovviamente dopo che l’emergenza Covid-19 ha sconvolto il mondo, le cose sono cambiate, anche a livello di percezione generale del rischio. Il turismo ai tempi del Coronavirus fatica a riprendersi ed in ogni caso dovrà adeguarsi alla cosiddetta “nuova normalità”. Se prima la stipulazione di un’assicurazione sanitaria poteva essere consigliata solo “per stare più tranquilli”, ora diventa quasi fondamentale.

Fra le nuove disposizioni del Ministero turco in tema Covid-19, oltre alle varie misure di sicurezza che riguardano aeroporti, hotel e ristoranti e di cui parliamo in maniera più approfondita in questo articolo, c’è anche la raccomandazione di stipulare un’assicurazione sanitaria. Inizialmente si pensava di renderla obbligatoria, ma alla fine si è deciso solo di raccomandarla vivamente a tutti i viaggiatori.

Considerando la situazione, ci siamo subito messi alla ricerca di soluzioni che possano aiutare i nostri lettori a stipulare assicurazioni che allo stesso tempo siano economiche, facili da acquistare online in pochi minuti e che possano coprire tutti gli imprevisti di viaggio, incidenti o infortuni.

Le compagnie aeree, seguendo le indicazioni del ministero del turismo turco, consigliano anch’esse di stipulare assicurazioni sanitarie e danno la possibilità di acquistarle online insieme al biglietto aereo, ma sinceramente non è un’opzione che consigliamo, perché si tratta di prodotti standard e perché l’assistenza non è in lingua italiana.

Come già detto, non è obbligatorio stipulare un’assicurazione, ma se si decide di farlo è molto meglio acquistare un prodotto con buone garanzie di comunicazione, piuttosto che un prodotto standard che poi sarà difficile da utilizzare.

I criteri da tenere in considerazione per la scelta di un’assicurazione di viaggio

Uno degli aspetti fondamentali da considerare in campo di assicurazione di viaggio è l’assistenza in caso di necessità. Ovviamente quando si tratta di problemi di salute oppure di incidenti improvvisi può sopraggiungere il panico e si ha quindi la necessità di parlare velocemente con qualcuno che possa rassicurare ed indirizzare. Ed è sicuramente molto meglio poterlo fare nella propria lingua madre.

Al verificarsi di un imprevisto, oppure di fronte alla necessità di doversi recare presso un ospedale per un’urgenza o per una visita specialistica, è fondamentale contattare la centrale operativa dell’assicurazione ed evitare di prendere iniziative personali. In questo modo la centrale saprà indirizzarvi presso la struttura sanitaria di riferimento o più vicina e soprattutto potrà farsi carico direttamente della pratica e del pagamento della prestazione.

Il secondo criterio da tenere in considerazione è il massimale per le spese mediche, che deve essere molto alto, indicativamente superiore ai 500mila euro.

Un altro fattore da analizzare è la franchigia, ovvero l’importo che l’assicurato dovrà comunque pagare in caso di sinistro. Spesso questo importo è molto basso e a volte è pari a zero.

Vanno analizzate infine le cosiddette esclusioni, ovvero le condizioni alle quali la copertura assicurativa non si verifica. Queste sono specificate in maniera dettagliata nel contratto e vanno lette con attenzione.

Le tipologie di assicurazione di viaggio disponibili

Normalmente tutte le compagnie di assicurazione propongono 3 tipi di prodotti con differenti gradi di copertura:

– una formula base nella quale è prevista solo la copertura sanitaria per spese mediche.
– una formula intermedia che di solito contiene anche la copertura in caso di smarrimento del bagaglio.
– una formula top nella quale è prevista la copertura praticamente su tutto ed anche sull’annullamento del viaggio.

Questi 3 tipi di copertura hanno prezzi diversi ed all’aumentare del livello di copertura di solito aumentano anche i massimali.

Le assicurazioni di viaggio consigliate

A seguito delle ricerche che abbiamo effettuato e tenendo conto dei criteri fondamentali che secondo noi deve avere un’assicurazione di viaggio, abbiamo individuato un paio di prodotti di qualità, in linea con la nostra filosofia.

Come abbiamo già fatto notare, a nostro parere il criterio più importante da tenere in considerazione è l’assistenza in lingua italiana. Per questo i prodotti che consigliamo sono forniti da assicurazioni italiane con assistenza 24/7 in italiano.

–> Coverwise Assicurazioni Viaggi: Intermediario di assicurazione specializzato in polizze viaggio. Fa parte del gruppo AXA Assistance quindi ha grande solidità. Oltre al pagamento diretto delle prestazioni il punto di forza risiede nel massimale illimitato per le spese mediche. Calcola qui il preventivo.

–> Frontier Assicurazioni: Prodotto molto interessante sia per i servizi offerti sia per i prezzi molto competitivi. Parte del gruppo IMA Assistance. Il punto di forza è l’ottimo servizio di assistenza in italiano. Calcola qui il preventivo (con 10% di sconto speciale).

Entrambe le assicurazioni forniscono una copertura speciale in risposta al Covid-19, di fondamentale importanza in questo periodo, con spese di riprotezione dei voli persi e rimborso spese in caso di fermo o quarantena forzata. Maggiori informazioni le trovate sulle rispettive pagine di Coverwise e Frontier.

Vota se ti è piaciuto
[Total: 0 Average: 0]